Le campagne elettorali ai tempi dei social media sono nettamente cambiate: un mondo fatto di continue interconnessioni spinge ogni candidato, dalle tornate elettorali dei comuni sino a quelle di maggior portata, ad attivarsi anche e soprattutto sulle piazze virtuali.

Ma come? Potrebbe sembrare semplice condurre una campagna elettorale sui social che siamo oramai abituati ad utilizzare ogni giorno, ma in realtà il sistema presenta numerose insidie che riuscirai ad evitare solo affidandoti a degli esperti nel settore del marketing elettorale.

Poche e semplici regole per diventare il candidato perfetto

Una volta appurata la necessità di condurre una campagna elettorale sulle piattaforme social più in voga al momento (se vi è una piazza affollatissima perché non sfruttarla al meglio?), c’è da capire quali siano le modalità maggiormente appropriate per la creazione di contenuti che attirino l’attenzione e servano a delineare, con attenzione, quello che è il programma del candidato.

Una strategia vincente vede la condivisione di post e contenuti video che abbiano contenuti semplici nella lettura e nella percezione esterna, come:

  • La pubblicazione delle idee per governare in futuro la comunità che ci si propone di guidare attraverso una comunicazione efficace, che utilizzi un linguaggio comprensibile a tutti con frasi brevi e concise;
  • Seguire il candidato passo dopo passo nella sua campagna, incuriosisce l’elettore che vuole conoscere di più la persona che andrà a votare o, ancor più, l’indeciso o colui che è orientato su altre scelte;
  • Contenuti programmatici e fondati sulle idee che il candidato mette in campo nella sua campagna stimolano il confronto con gli altri che concorrono per la medesima carica: in questo modo si dà la possibilità all’elettore di fare una scelta oculata, informandosi da casa, aiutandolo a capire a chi conferire la propria fiducia il giorno delle votazioni.

I social: le nuove piazze di confronto

 Se una volta i grandi comizi ed i manifesti erano il maggiore veicolo utilizzato per le campagne elettorali, oggi questi strumenti devono necessariamente essere affiancati da una comunicazione sui social che sia impeccabile e che non permetta di scadere in passi falsi o gaffe che possano compromettere il lavoro fatto con tanta fatica nel corso del tempo.

Quali sono, poi, i social che maggiormente influenzano la politica lo abbiamo spiegato qui

Affidarsi ad un professionista significa proprio questo: farsi guidare nell’assumere le decisioni giuste per la conduzione della campagna elettorale, scegliere cosa portare all’attenzione dell’elettorato, in che momento e con quali mezzi.

Le agenzie che si occupano di marketing sui social curano dalla A alla Z il profilo del candidato perché è sì importante dare un’immagine impeccabile di sé sulla rete, ma è altrettanto fondamentale che quest’ultima venga poi a rispecchiare la realtà.

È dunque necessario capire come portare avanti una campagna elettorale perfetta, affidandosi a chi di comunicazione se ne intende ed è quindi in grado di guidarti al meglio nel continuo confronto con l’elettorato e gli avversari in campo, e che possa aiutarti magari anche dopo la competizione elettorale, per continuare a mantenere aggiornato chi ti segue sulle iniziative messe in campo, l’attività che svolgi per il tuo paese e l’idea di politica che ti accompagna nella tua vita quotidiana.

Lascia un commento