Capire cosa esattamente fa una agenzia di marketing politico può risultare ostico nel mare magnum del mondo della comunicazione che, soprattutto oggigiorno, conosce un ampio sviluppo che va di pari passo alla prepotente imposizione dei social nelle nostre vite e nel modo in cui interagiamo. Le medesime modalità di interazione (che siano tweet, condivisione di contenuti grafici o riproduzione di video) vengono adottate anche dai leader politici, dentro e fuori l’ambito di competenza di una campagna elettorale.

Tralasciando il fatto che anche l’opinione del singolo utente che prende una posizione sui social viene oggi considerata nello spettro della responsabilità dello stesso, le parole espresse da leader politici, candidati e personaggi di spicco della politica assumono un’eco sconfinata che, pertanto, richiama la massima attenzione.

Basta guardare ai fatti degli ultimi giorni, all’attacco di Capitol Hill (sede del Congresso americano) che passerà alla storia come un vero e proprio golpe delle istituzioni democratiche americane e alla miccia che ha appiccato il fuoco: la comunicazione diretta, dura e senza giri di parole di Donald Trump. Le parole di un leader e, di riflesso anche quelle dei suoi consiglieri politici, hanno scatenato una rivolta popolare in contrapposizione ai risultati elettorali dell’ultima tornata presidenziale che hanno scatenato anche la reazione degli stessi social, con il blocco degli account di Trump da parte di Twitter e Facebook.

Il potere dei social network e l’importanza di affidarsi ad un’agenzia di consulenza politica e ad un’agenzia di marketing politico

Affidarsi ad un’agenzia che si occupa di consulenza politica è peraltro fondamentale in un’ottica di tale tipo: il potere dei social network ha rivoluzionato il mondo, governa le modalità di comunicazione e con esse impone anche dei limiti che vanno rispettati, anche e soprattutto nell’attività politica e nelle campagne elettorali.

Pensare che questi scenari possano aversi solo a livelli superiori è però un errore. In particolare Facebook richiede che vengano rispettati, nella pubblicazione di contenuti, precisi standard nel rispetto della community e, solo dando incarico ad un’agenzia specializzata in comunicazione politica e campagna elettorale, è possibile non farsi travolgere dalla specifica disciplina e, al contempo, operare attraverso una strategia comunicativa vincente.

Il marketing elettorale e la creazione di un piano di comunicazione

L’agenzia di comunicazione politica si occupa, oltretutto, della creazione di un piano di comunicazione nell’arco della struttura della campagna elettorale. Il piano viene “cucito addosso” al candidato, per esaltarne i punti di forza e nasconderne le debolezze. Il piano di comunicazione prevede:

  • individuazione del target nei confronti del quale si intendono veicolare i contenuti, per ottenere consenso e stimolare la riflessione, la curiosità e l’interesse dell’elettore;
  • creazione di un calendario di pubblicazione dei contenuti sui maggiori social, per indirizzare il messaggio al target di riferimento;
  • guida costante del candidato nella conduzione della campagna elettorale, per consentire la creazione di un’immagine che possa rispecchiare a pieno l’idea del politico che si presenta sullo scenario elettorale.

Scegli di rivolgerti ad un’agenzia di consulenza politica ed elettorale per far si che la tua campagna elettorale e la cura dei tuoi social sia impeccabile e soprattutto impassibile rispetto agli attacchi degli avversari in campo!

Questo articolo ha 3 commenti.

I commenti sono chiusi.